Piller CPM300/360 Critical Power module – UPS a doppia conversione

Il sistema Critical Power Module (CPM) di Piller è progettato per offrire prestazioni ottimali, combinando tutte le funzionalità operative richieste dai moderni data center.

Il CPM include al suo interno l’accumulatore cinetico di energia (PB), opportunamente dimensionato per garantire l’autonomia necessaria durante i transitori di mancanza rete ed il conseguente passaggio ritardato ai generatori di emergenza.

Capace di operare in diverse modalità, il CPM offre un perfetto equilibrio tra i livelli di protezione richiesti e l'efficienza energetica.

  • Moduli da 300 / 360kW progettati per essere scalabili fino a 2400 / 2880kW;
  • Efficienza superiore al 96% con carico applicato del 25% (IEC 62040-3);
  • Nessun batteria necessaria, nessuna sostituzione della batteria e relativi rischi connessi;
  • Rumorosità ridotta, funzionamento silenzioso;
  • Connettività avanzata;
  • Ideale per installazioni rapide

L’accumulatore di energia cinetica (PB), contenuto nel modulo UPS, garantisce perdite estremamente ridotte. Il CPM è progettato per offrire una rapida installazione, una facile manutenzione e costi totali di investimento ridotti.

Costi di manutenzione:

  • UPS a tecnologia statica con accumulatore di energia cinetica integrato (PB) che consente un sostanziale risparmio in termini di spazio, tempi di installazione e messa in servizio (sistema pronto per essere installato all'arrivo);
  • Intervallo di revisione periodica prolungato (10 anni) con semplici interventi sul posto;
  • Leggero impatto manutentivo e singola visita annuale;
  • Efficienza operativa estremamente elevata: perdite minime e requisiti di raffreddamento ridotti;
  • Massima efficienza operativa fino a 50°C che elimina la necessità della climatizzazione

Design ad alta disponibilità:

  • Assenza di test o monitoraggio dell'autonomia della batteria: capacità di accumulo garantita nel tempo;
  • Ventilatori a velocità variabile a lunga durata e sostituibili a caldo;
  • Gruppi di condensatori a lunga durata e moduli IGBT estraibili;
  • Ridotta manutenzione preventiva periodica.

Installazione rapida:

  • Soluzione disponibile su skid unico pre-collaudato, per installazione immediata;
  • Nessuna predisposizione o configurazione per l’utilizzo di batterie;
  • Assenza di cablaggi in corrente continua CC per le batterie;
  • Tempo minimo di installazione in sito;
  • Possibile installazione in spazi tecnici, corridoi di servizio o sale impianti;
  • Versione containerizzata disponibile.

Il CPM è in grado di operare in differenti modalità al fine di fornire la migliore soluzione economica combinata ad una elevata tecnologia di protezione del carico. In modalità normale, il CPM offre un sistema a doppia conversione (VFI) ad elevata efficienza nell'intero intervallo di carico ammesso. Se le caratteristiche della sorgente di alimentazione in ingresso lo consentono, è possibile impostare automaticamente la modalità di funzionamento VI (condizionamento della tensione solo per le versioni IEC) in grado di offrire efficienze ancora più elevate, oppure, la modalità VFD (ECO mode, disponibile sia per le versioni IEC che UL) con efficienze operative del 99%.

I sistemi composti da più unità in parallelo possono funzionare in modalità ridondante avanzata (ERM). Il sistema determina il numero minimo di unità necessarie per mantenere l’opportuna resilienza al carico, mantenendo le restanti in standby attivo con l’obbiettivo di massimizzare l'efficienza complessiva del sistema.

Efficienza ottimizzata

Il CPM può essere impostato per esercire in diverse modalità operative o per passare automaticamente da una modalità operativa all'altra in funzione delle esigenze legate alla qualità dell’alimentazione in ingresso. Queste differenti modalità di esercizio permettono di mantenere uno standard qualitativo elevato verso il carico.

AC-AC Efficienza del CPM misurata secondo le direttive IEC 62040-3

Il livello massimo di efficienza viene raggiunto con la modalità operativa VFD, che garantisce un rendimento superiore al 98% con l’accumulatore cinetico (PB) attivo. Anche la modalità operativa VI permette di raggiungere un livello di efficienza simile.

Tutte le modalità operative del sistema CPM permettono di raggiungere livelli di efficienza elevatissimi, superiori rispetto a qualsiasi altro UPS provvisto di accumulatore di energia cinetica integrato.

Caratteristiche Standard

  • Molteplici modalità operative;
  • Resistenza al cortocircuito fino a 100kA;
  • Efficienza fino al 98,5%;
  • Ventole di raffreddamento a velocità variabile;
  • Touch Panel WXGA da 12,1 pollici;
  • Possibilità di parallelo fino a 8 unità;
  • Monitoraggio sicuro basato su applicazione Web-mode;
  • Ingresso cavi disponibile indifferentemente dall’alto o dal basso;
  • Modalità di ridondanza avanzata (ERM);
  • Fattore di potenza in ingresso unitario (>0.99)
  • Fattore di potenza al carico 0,0 induttivo / 0,9 capacitivo senza declassamento;
  • Sistema di accumulo dell’energia cinetica POWERBRIDGE™ PB6+;
  • Omologazione UL 1778 (solo per versione UL);
  • Doppio ingresso disponibile;
  • Classe EMC C3 secondo IEC 62040-2;
  • Possibilità di esercizio in parallelo
  • Conformità FCC sezione 15J (solo per versione UL);
  • Archiviazione eventi a lungo termine tramite scheda SD.


Caratteristiche opzionali

  • Monitoraggio remoto e diagnosi dei guasti;
  • Comunicazione SNMP, Webserver, OPC o RCP;
  • Comunicazione Modbus TCP / IP;
  • Scheda I / O programmabile dal cliente;
  • Opzioni di installazione differenti.

Il CPM può essere fornito pre-assemblato, installato su apposito skid e pre-collaudato in fabbrica, per consentire una installazioni immediata all'interno di un edificio con il minimo sforzo in termini di tempo e risorse.

In alternativa, il modulo CPM può essere fornito in container completo di moduli e relativi quadri elettrici. Questa soluzione permette l’installazione in strutture che, per motivi logistici, richiedono una configurazione per ambienti esterni.

Manutenzione

L’UPS Piller Critical Power Module (CPM) è progettato per garantire un impatto minimo in termini di manutenzione periodica annuale. Non sono richiesti test di autonomia della batteria invasivi e rischiosi, così come analisi e letture altamente speculative dei parametri di batteria, permettendo un significativo risparmio in termini di tempo e risorse.

Un semplice controllo annuale, che prevede l’eventuale sostituzione dei materiali di consumo, mantiene il CPM in perfetto stato di funzionamento e garantisce la tranquillità del cliente. Ogni cliente riceve un report dettagliato sulle condizioni dell'unità, con relativa lista eventi registrati dal sistema UPS. Anche la revisione periodica, generalmente eseguita dopo 10 anni, è molto semplice e facilmente condotta sull’unità direttamente in sito.